5ª giornata Serie A: Risultati e Analisi a cura di ioTifoJuventus.com


La quinta giornata di Serie A porta con se poche novità: la Juventus continua a vincere, il Napoli non molla, Fiorentina, Sassuolo e Lazio confermano il loro ottimo stato di forma, l’Inter vince nel recupero, il Milan pareggia in casa e la Roma affonda a Bologna.

La Juventus porta a casa 3 punti preziosi, pur non brillando, sul campo del Frosinone che affronta la partita con una tattica molto prudente (ma come dargli torto visto la differenza di valori in campo). Per la Juve le buone notizie sono:

  • i tre punti (5 vittorie su 5 partite in campionato), se la Juventus continua a vincere anche senza giocare al 100% c’è solo da essere felici (per noi tifosi juventini per gli altri meno) e aspettare la crescita per le partite decisive che dovremo affrontare più avanti.
  • Ronaldo di nuovo in rete,
  • un Bernardeschi in stato di grazia,
  • Emre Can e Cancelo che crescono ad ogni partita,
  • una difesa sempre al top con Chiellini, Bonucci, Rugani, Benatia che offrono ampie garanzie (anche se il Frosinone non è stato certo un test attendibile),
  • e Dybala che è tornato a giocare titolare, lasciando intravedere alcuni dei lampi di classe che tutti si aspettano da un giocatore come lui.

Volendo invece fare l’avvocato del Diavolo (in questo caso non centra il Milan) ci sono alcune cose che ancora non vanno al meglio nella squadra bianconera:

  • Il primo tempo contro il Frosinone è apparso fiacco e con poche idee, troppo prudente per una simile differenza di valori in campo.
  • La Juventus continua ad avere difficoltà di gioco con le squadre che si chiudono, mister Allegri dovrà inventarsi qualcosa perché saranno poche (soprattutto in Italia) le squadre che giocheranno a viso aperto con la Juventus.
  • Il valore aggiunto che può dare Cristiano Ronaldo non è stato ancora sfruttato al massimo, CR7 è capace di giocate fenomenali e di trascinare la squadra ma per far questo ha bisogno di un gioco che lo supporti di più e gli dia più occasioni per fare la differenza.

Il Napoli domina con il Torino, giocando forse la migliore delle partite da quando Ancelotti siede in panchina. Ad oggi la squadra partenopea sembra essere l’unica avversaria che può contrastare i Bianconeri nella vittoria del titolo.

Fiorentina e Sassuolo continuano a far bene sul piano del gioco e dei risultati e la Lazio dopo l’inizio da incubo che gli aveva riservato il calendario (Napoli e Juventus nelle prime due giornate) è tornata ad essere la squadra dell’anno scorso.

L’Inter sinceramente ancora non ci convince, ha colto una vittoria al 94° con la Sampdoria sul difficile campo di Genova ma resta molto dietro in classifica e alla fine del campionato capita spesso che chi di 94° ferisce…

Il Milan di Gattuso ci sembra ancora una squadra immatura che grazie a un campione come Higuain potrebbe forse rimanere in corsa per un posto Champions che a nostro avviso sarebbe già un risultato miracoloso.

La Roma è la vera sorpresa negativa di questo inizio campionato. Si fa fatica a credere che questa squadra l’anno scorso abbia sfiorato la finale di Champions. Di Francesco sembra aver perso il bandolo della matassa e forse anche la fiducia di giocatori e società. Sicuramente la Roma ha il tempo e i mezzi per riprendersi e fare un buon campionato, ma perdere così tanti punti dall’inizio è un lusso che con Juventus e Napoli che vanno a tutta nessuna squadra può permettersi.

Se vuoi metti un Like o Condividi su Facebook: