La verità sulla polemica montata per i biglietti Juventus – Napoli negati ai Campani.

La stagione 2019-2020 sta per partire e gli anti-juventini devono cominciare a scaldare i motori cominciando ad inventare polemiche e accuse senza senso contro la Juventus. Ecco quindi che una mattina giornali e tifosi avversari si svegliano e si accorgono che come succede ormai da anni, la trasferta Juventus – Napoli sarà negata ai tifosi napoletani.

Precisiamo che è ormai da anni che a Napoli non possono andare i tifosi della Juve e a Torino non possono andare quelli del Napoli. Questo non per scelta della società Juventus ma perché ogni anno (negli ultimi anni) i Prefetti delle rispettive città hanno preso questa decisione per motivi di ordine pubblico.

Quest’anno sicuramente ci sarà la stessa decisione, ma per evitare problemi la Juventus ha saggiamente anticipato i tempi dando disposizione di vietare la vendita dei biglietti per i nati e i residenti in Campania, attenzione come chiaramente specificato nella comunicazione inviata dalla Juve, tale disposizione riguarda solo gli altri settori dello stadio, è escluso il settore ospiti sul quale deciderà l’Osservatorio Nazionale sulle Manifestazioni Sportive.

Ripetiamo che questo avviene ormai da diversi anni ma stranamente quest’anno si sono scomodati giornali, politici, attori per accusare la Juventus non si capisce bene di cosa.

L’unica differenza rispetto gli altri anni è che la Juve ha inserito nel divieto oltre ai residenti anche i nati in Campania, ma se lo spirito del divieto vuole essere quello di impedire a possibili tifosi del Napoli di entrare negli altri settori dello Stadio (che non sia il settore ospiti) ci sembra logico includere anche i nati in Campania.

Per tutti gli ultimi anni in cui il prefetto ha vietato l’ingresso ai residenti in Campania (e viceversa allo stadio di Napoli ai residenti in Piemonte) non ci sono state polemiche, ma se si includono i nati diventa un problema? Forse i residenti in Campania hanno meno diritti di chi è nato in questa splendida regione e poi l’ha lasciata?

In ogni caso per evitare ogni possibile polemica la Juventus ha cambiato il comunicato vietando la vendita per i soli residenti in Campania, così secondo noi non cambia niente ma i polemici saranno accontentati.

Ci sembra di buon auspicio che anche quest’anno non sia cambiato nulla, gli anti-juventini continuano a fare polemiche senza senso fuori dal campo e speriamo che la Juventus continuerà a vincere sul campo.

 

 

Se vuoi metti un Like o Condividi su Facebook: