Prima sconfitta della Juventus ma c’è poco da criticare


La Juventus perde 2 a 1 contro il Manchester United nel 4° turno di Champions League nonostante un’ottima partita ed un gol stellare di Cristiano Ronaldo.
Di solito siamo molto critici con la nostra Juve ma ieri i giocatori hanno disputato una buonissima gara con l’unica colpa (pagata a caro prezzo) di non aver concretizzato le tante occasioni create.

A volte ci troviamo a criticare una Juve che vince ma che appare non aver dato il massimo in campo, questa volta dobbiamo commentare una sconfitta dopo una gara giocata ad alto livello in cui la squadra ha continuato a creare occasioni dopo il gol di CR7 (a proposito, che gol! Tutti in piedi ad applaudire).

Partite come questa disputata all’Allianz Stadium con il Manchester, si perdono 1 volta su 100, se si crea tanto come ha fatto la squadra bianconera ieri. Meglio che questa unica volta sia arrivata in una partita non decisiva, vuol dire che siamo in credito con la fortuna per le prossime gare.

Allora tutto perfetto? Assolutamente no! 

La Juventus ieri ha commesso 2 errori decisivi:

  • aver fallito le numerose occasioni, per sfortuna (vedi i 2 legni) ma a anche per l’imprecisione nella stoccata finale;
  • sui calci piazzati ha sofferto quelli contro senza essere capace di incidere su quelli a favore.

Siamo sicuri che Mister Allegri lavorerà sulla precisione sotto porta e soprattutto sui calci piazzati. La Juventus ha ottimi colpitori di testa eppure stranamente soffre troppo le palle alte e segna meno di quanto potrebbe. Sul gol decisivo subito con il Manchester la difesa era composta da Barzagli, Chiellini, Bonucci, Alex Sandro; non si può prendere gol con questi quattro in area a saltare.

Se vuoi metti un Like o Condividi su Facebook: