Ecco i veri colpevoli per le infami scritte di Firenze: Giornalisti faziosi e anti-juventini


Ecco chi sono i veri responsabili delle ignobili scritte apparse allo stadio di Firenze che hanno offeso la memoria del compianto capitano bianconero Gaetano Scirea e delle 39 vittime dello stadio Heysel.

La mano che ha materialmente compiuto questo vigliacco gesto è certo colpevole ma i veri responsabili sono quei giornalisti faziosi e quei tifosi anti-juventini accecati dall’odio che invece di condannare l’accaduto hanno preferito attaccare la Juventus.

Vi proponiamo di seguito alcune reazioni registrate negli scorsi giorni che rasentano davvero la follia.

Il Presidente dell’Associazione Tifosi Fiorentini ha dichiarato quanto segue: “Ci sono alcuni passaggi della che non mi sono chiare. Queste scritte sono apparse solamente poche ore prima della partita, ma in una zona presidiata dalle forze dell’ordine dove potevano passare solo i tifosi della Juventus. Faccio fatica a credere che dei tifosi viola siano riusciti a passare di lì.
In pratica i tifosi fiorentini non hanno condannato l’accaduto ma hanno insinuato che la colpa sia degli stessi tifosi juventini.

Un giornalista che ama elemosinare follower attaccando la Juventus ha scritto quanto segue: “Le vergognose parole scritte sui muri della biglietteria del Franchi sono state subito cancellate per l’intervento dei Della Valle. Questa è la differenza tra la gente perbene e chi sorride di striscioni infami”. Quindi questo giornalista fazioso, di cui non facciamo il nome per non regalargli la pubblicità che ricerca, utilizza l’accaduto per accusare la Juventus.

Un altro giornalista fazioso ha invece dichiarato: È facile per l’indignato Allegri invocare gli arresti per chi scade fino a offendere la memoria di altri tifosi morti e di un indimenticabile capitano. Come sarebbe facile ricordare allo stesso allenatore juventino che proprio i tifosi del suo Club sono impenitenti recidivi per certi cori, si levano da curve spesso occupate da personaggi bollati da imbarazzanti precedenti penali. Finora, si sono registrati silenzi e modestissime sanzioni da parte delle autorità di Torino e dei dirigenti federali. Anche per questo giornalista la colpa è sempre della Juventus.

Giornalisti e tifosi che non condannate questi episodi infami, senza se e senza ma, da qualsiasi parte sportiva arrivino, siete solo dei fomentatori di odio e di antisportività. Siete voi i veri colpevoli di quelle scritte vergognose. Vergognatevi!!!

Se vuoi metti un Like o Condividi su Facebook: